logo_music.jpg (8303 byte)   
classical musicPop.jpg (1096 byte)Other Music events

Classical Music


La carriera artistica del tenore Andrea Bocelli comincia molti anni fa, e parte con molta gavetta (il classico piano bar) e con studi musicali complessi (che tuttora continuano e che, per quanto attiene alla lirica, passano attraverso il corso di perfezionamento del canto lirico tenuto da Franco Corelli a Torino nel 1993, corso che Bocelli supera a pieni voti).  
I suoi primi approcci col grande pubblico avvengono tra il 1992 ed il 1993, quando registra il provino di quel "Miserere" che sarà poi inciso dallo stesso Zucchero con Luciano Pavarotti e, successivamente, partecipa al tour dello stesso Zucchero proprio per cantare con lui dal vivo quel brano.
Caterina Caselli Sugar, invitata dal manager Michele Torpedine, sente cantare Andrea in quel tour prima a Bassano Del Grappa e poi nella magica cornice di piazza Sordello, a Mantova. Da l“, nasce il progetto discografico che ha portato Andrea Bocelli ad essere il primo in tutte le charts europee ed a proseguire la sua avventua anche negli U.S.A., in Sud America e nel resto del mondo (i suoi dischi saranno pubblicati infatti negli altri continenti entro il 1997).
Di tappa in tappa, Andrea Bocelli vince la Sezione Emergenti del Festival di Sanremo nel 1994 con "Il mare calmo della Sera", partecipa al Festival del 1995 con "Con te partirò", che diverrà poi un hit internazionale con il titolo "Con te partirò".
Nel frattempo, partecipa a grandi eventi musicali in Italia e all'estero, come il "Pavarotti International" ed il "Night of the Proms", con Bryan Ferry, Al Jarreau, John Miles, pur continuando a coltivare anche la sua passione per la lirica (tra l'altro, interpreta MacDuff nel "Macbeth" allestito dai Teatri del Giglio); è da questa passione e dalla sensibilità di Caterina Caselli Sugar che nasce alla fine del 1995 "Viaggio Italiano", omaggio all'emigrazione italiana nel mondo, registrato con l'Orchestra Sinfonica della Radio di Mosca sotto la direzione di Vladimir Fedoseyev.
Comincia intanto l'avventura europea di Andrea Bocelli, assistito in questa attivitˆ da Marshall Arts di Londra, nella persona di Barry Marshall, agente -tra gli altri- di Paul Mc Cartney, Lionel Ritchie e Tina Turner. Un primo, grande successo in Germania lo ottiene con "Vivo per lei", cantato con la tedesca Judy Weiss; sempre in Germania, nel marzo 1997 Andrea Bocelli vince l'Echo Award, il Grammy della discografia tedesca, con il brano "Time to say goodbye" cantato in coppia con Sarah Brightman: con oltre 2.600.000 copie vendute, record assoluto di tutti i tempi, non ha avuto rivali nella categoria "singoli". In quel Paese e in Olanda, nei mesi  scorsi è stato in classifica contemporaneamente con tre album.


Per informazioni e prenotazioni - Email: genti&paesi@uni.net