Agenzia DOLCI SOGNI by Coop. Soc. IL SOGNO a r.l.
Autorizzato Prov. Roma R.U. 1333 del 02/04/2012
 
MODALITÁ DI PAGAMENTO


UN REGALO DIVERSO: REGALA LE ATTIVITÀ DI GENTI E PAESI
C5 per mille alla Coop. soc. Il Sogno
Corsi a Roma
Visite guidate con permesso speciale Roma

Visite guidate con permesso speciale Roma
 
 

. Romeguide - La guida di Roma  
  telefono 06.85301758 - fax 06.85301756 - EmailEmail: ilsogno@romeguide.it
Coop. soc. IL SOGNO arl - Viale Regina Margherita 192 - 00198 ROMA
. la guida online piu' completa di Roma
DOVE DORMIRE divisore TOURS DI ROMA divisore MOSTRE divisore MUSICA divisore TEATRI divisore VATICANO divisore VISITE GUIDATE divisore SPECIALE GRUPPI
spazio
Museo di Anatomia Patologica
Istituto di Anatomia Patologica, nel Policlinico Umberto I i
Tel.:
WWW
Come arrivare:
INFORMAZIONI GENERALI:

Museo:Museo di Anatomia Patologica
Tipologia: TECNICO SCIENTIFICI
Indirizzo: Istituto di Anatomia Patologica, nel Policlinico Umberto I i


Museo di Anatomia Patologica Museo di Anatomia Patologica
Museo di Anatomia Patologica

Hai idea di come le malattie e l’ambiente modificano i nostri organi? Hai mai visto gli effetti del fumo di sigarette su un polmone, un cuore dopo un infarto o gemelli uniti dalla nascita per parte del loro corpo? Entra nel Museo di Anatomia Patologia per un viaggio nel...corpo che cambia.

Il Museo di Anatomia Patologica possiede una raccolta di esemplari anatomici che documentano le più diverse malattie dell'uomo.
Il Museo dispone attualmente di un’ampia raccolta di campioni anatomopatologici, di provenienza autoptica e chirurgica.
La casistica più completa e interessante è quella di Patologia Cardiovascolare, ricca – tra l’altro – di circa 900 cardiopatie congenite in storia naturale.

La raccolta degli esemplari anatomici che compongono il Museo di Anatomia Patologica fu iniziata, alla fine dell’800, da Ettore Marchiafava e trovava collocazione nell’Ospedale S.Spirito, sede delle attività della Facoltà medica della Sapienza.
La raccolta originale, portata nell’attuale sede del Policlinico Universitario, andò quasi completamente distrutta durante il bombardamento di San Lorenzo (marzo 1944) e ne fu riavviata la ricostruzione nel 1950, sotto l’impulso di Antonio Ascenzi.
Da allora, la collezione museale è stata arricchita con la documentazione di malattie che andavano via via modificandosi o che hanno fatto un’inedita comparsa (come l’AIDS).

Visite su appuntamento.
Info: cira.digioia@uniroma1.it


MUSEI DI ROMA

 ARCHEOLOGICI
 ARTISTICI
 NATURALISTICI
 STORICI
 TECNICO SCIENTIFICI
 ALTRO
 italiano


Ricerca un museo a Roma
Nome
Parola chiave