Agenzia DOLCI SOGNI by Coop. Soc. IL SOGNO a r.l.
Autorizzato Prov. Roma R.U. 1333 del 02/04/2012
 
MODALITÁ DI PAGAMENTO


UN REGALO DIVERSO: REGALA LE ATTIVITņ DI GENTI E PAESI
C5 per mille alla Coop. soc. Il Sogno
Corsi a Roma
Visite guidate con permesso speciale Roma

Visite guidate con permesso speciale Roma
 
 

. Romeguide - La guida di Roma  
  telefono 06.85301758 - fax 06.85301756 - EmailEmail: ilsogno@romeguide.it
Coop. soc. IL SOGNO arl - Viale Regina Margherita 192 - 00198 ROMA
. la guida online piu' completa di Roma
DOVE DORMIRE divisore TOURS DI ROMA divisore MOSTRE divisore MUSICA divisore TEATRI divisore VATICANO divisore VISITE GUIDATE divisore SPECIALE GRUPPI
spazio
Museo Crimonologico MUCRI
via del Gonfalone, 29
Tel.:
WWW
Come arrivare:
INFORMAZIONI GENERALI:

Museo:Museo Crimonologico MUCRI
Tipologia: ALTRO
Indirizzo: via del Gonfalone, 29

ATTUALMENTE CHIUSO PER LAVORI

Museo Crimonologico MUCRI Museo Crimonologico MUCRI Museo Crimonologico MUCRI Museo Crimonologico MUCRI Museo Crimonologico MUCRI Museo Crimonologico MUCRI Museo Crimonologico MUCRI Museo Crimonologico MUCRI Museo Crimonologico MUCRI Museo Crimonologico MUCRI
Museo Crimonologico MUCRI Museo Crimonologico MUCRI Museo Crimonologico MUCRI Museo Crimonologico MUCRI Museo Crimonologico MUCRI Museo Crimonologico MUCRI Museo Crimonologico MUCRI Museo Crimonologico MUCRI Museo Crimonologico MUCRI Museo Crimonologico MUCRI

Il Museo criminologico - MUCRI è sito in Via del Gonfalone a Roma nel Palazzo del Gonfalone, sorge nei pressi di antiche carceri tra via del Gonfalone e via Giulia.
Il museo fu aperto nel 1931, ma l'idea di aprire un museo criminologico a Roma era già viva sul finire dell'Ottocento.
Dopo circa quindici anni di chiusura, l'Amministrazione Penitenziaria nel 1991 diede inizio a un nuovo riordino, con l'intento di rivedere il percorso allestitivo ed eliminare l'anacronistica disposizione di limitare l'accesso a un pubblico di 'addetti ai lavori'.
Il Museo è stato riaperto nel febbraio 1994.
Va rilevato che nel corso degli ultimi anni si è notevolmente ridotta l'acquisizione di corpi di reato confiscati dagli Uffici giudiziari.
In particolare, la segnalazione da parte degli Uffici giudiziari di reperti aventi interesse 'storico-scientifico' si limita a oggetti archeologici o opere d'arte (dipinti in genere di scarso valore, oggetti liturgici, falsi di opere d'arte), mentre del tutto assenti sono segnalazioni di corpi di reato relativi a reati contro la persona.
In verità , va evidenziato che il Museo Criminologico, nel suo assetto attuale, si caratterizza come un museo storico.

Le finalità scientifico-didattiche, oltre a quella della tutela e conservazione, tipiche dei musei, consistono, nello specifico, nella diffusione della conoscenza dell'evoluzione degli antichi sistemi punitivi, dei filoni di ricerca della scienza penitenziaria e criminologica nel XIX secolo e nella prima metà del Novecento.
Nel nuovo allestimento è stato proposto un percorso cronologico descrittivo delle tappe fondamentali della storia della giustizia, del carcere e della criminologia.
Il Museo Criminologico ospita l'Archivio fotografico e l'Archivio storico delle carceri italiane.

Alcuni reperti esposti sono: strumenti di tortura quali gogne, una vergine di Norimberga, una briglia delle comari, scudisci, fruste e ferri vari; la divisa del boia Mastro Titta; il cranio del criminale Giuseppe Villella, con il quale il criminologo Cesare Lombroso, scoprendo la fossetta occipitale mediana, ritenne di aver provato la delinquenza atavica.


MUSEI DI ROMA

 ARCHEOLOGICI
 ARTISTICI
 NATURALISTICI
 STORICI
 TECNICO SCIENTIFICI
 ALTRO
 italiano


Ricerca un museo a Roma
Nome
Parola chiave