Agenzia DOLCI SOGNI by Coop. Soc. IL SOGNO a r.l.
Autorizzato Prov. Roma R.U. 1333 del 02/04/2012
 
MODALITÁ DI PAGAMENTO


C5 per mille alla Coop. soc. Il Sogno
Corsi a Roma
Visite guidate con permesso speciale Roma
 
 

. Romeguide - La guida di Roma  
  telefono 06.85301758 - fax 06.85301756 - EmailEmail: ilsogno@romeguide.it
Coop. soc. IL SOGNO arl - Viale Regina Margherita 192 - 00198 ROMA
. la guida online piu' completa di Roma
DOVE DORMIRE divisore TOURS DI ROMA divisore MOSTRE divisore MUSICA divisore TEATRI divisore VATICANO divisore VISITE GUIDATE divisore SPECIALE GRUPPI
spazio
Archeo-stazione San Giovanni metro C
Piazzale Appio
Tel.:
Per effetto del DPCM dell' 8 marzo 2020 alcuni luoghi di aggregazione sociale rimarranno chiusi al pubblico fino a nuove disposizioni governative.
Sono in corso le valutazioni con gli organizzatori sulle modalità da adottare ai fini della riprogrammazione degli eventi annullati e/o dell’eventuale rimborso
Per il rimborso rivolgersi a ilsogno@prenotaroma.it (N.B. valido solo per i clienti che hanno acquistato tramite la Coop. Soc. IL SOGNO, negli altri casi è necessario rivolgersi presso il punto vendita dove si è acquistato) grazie
Come arrivare:
INFORMAZIONI GENERALI:

Museo:Archeo-stazione San Giovanni metro C
Tipologia: ARCHEOLOGICI
Indirizzo: Piazzale Appio

Ingresso gratuito

Richiesta visite guidate

Archeo-stazione San Giovanni metro C Archeo-stazione San Giovanni metro C Archeo-stazione San Giovanni metro C Archeo-stazione San Giovanni metro C
Archeo-stazione San Giovanni metro C Archeo-stazione San Giovanni metro C Archeo-stazione San Giovanni metro C Archeo-stazione San Giovanni metro C

La stazione della metro C San Giovanni è la prima archeo-stazione di Roma, una stazione museo gratuita con un atrio caratterizzato dalla presenza di numerosi reperti antichi e aperto al pubblico anche se non si deve prendere il treno. 

Il viaggio nella neonata stazione San Giovanni è tra i reperti archeologici scoperti ed esposti nella ‘archeo-stazione’.  Qui si cammina tra i reperti organici provenienti da contesti della prima e media età imperiale (da semi a noccioli fino a gusci di molluschi) ai tubi di terracotta e condutture di piombo del I secolo d.C.  Poi ci sono le grandi anfore del I-II secolo d. C, gli strumenti in osso lavorato e i piatti colorati dell’età moderna e contemporanea XVI e XIX secolo. 

Durante gli scavi per la tratta centrale della linea C, in particolare dalla stazione di San Giovanni, la necessità di scavare in profondità e la ricchezza archeologica che caratterizza il terreno di Roma ha visto nascere un nuovo tipo di stazione che caratterizzerà in futuro la metropolitana di Roma, sul modello di altre grandi capitali, come a Parigi la stazione Louvre - Rivoli. 

La stazione San Giovanni, inaugurata il 12 maggio 2018 dalla sindaca di Roma Virginia Raggi, è la prima archeo-stazione della metropolitana di Roma.  Gli scavi, arrivati ad una profondità di circa 20 metri, hanno permesso di esplorare circa 21 stratificazioni della storia arrivando fino al cosiddetto terreno vergine cioè quello in cui la presenza dell'uomo è assente. 

L'esposizione dei reperti si caratterizza per essere un tour con teche per i reperti lungo il percorso, pannelli esplicativi sui muri e una misurazione temporale delle fasi storiche che segue il percorso dei passeggeri dal piano atrio al piano delle banchine:
- Primo piano: dall'Età Contemporanea alla Tarda Età Imperiale. 
- Piano corrispondenza: dall'Età Repubblicana all'Età Protostorica Arcaica. 
- Piano banchine: Età Preistorica. 
Tra i vari reperti archeologici ritrovati ed esposti figurano elementi piccoli, come gioielli in oro, monete, vasellame e gusci di molluschi; grandi anfore ed elementi di colonne antiche ma anche reperti di grandi dimensioni, come la grande vasca, il più grande bacino idrico mai ritrovato, posta all'interno di una azienda agricola di età imperiale.