Art City 2017: visite guidate, concerti, spettacoli e nuovi percorsi museali
Castel Sant'Angelo con apertura del Passetto di Borgo, delle Prigioni Storiche, la Cagliostra e Stufetta di Clemente VII, Palazzo Venezia con il cammino di ronda e il Belvedere, i sotterranei del Vittoriano
Art City 2017: visite guidate e nuovi percorsi museali
Castel Sant'Angelo con apertura del Passetto di Borgo, delle Prigioni Storiche, la Cagliostra e Stufetta di Clemente VII, Palazzo Venezia con il cammino di ronda e il Belvedere, i sotterranei del Vittoriano

Castel
Sant'Angelo

Vittoriano

Palazzo Venezia

Art City 2017: visite guidate e nuovi percorsi museali
Castel Sant'Angelo con apertura del Passetto di Borgo, delle Prigioni Storiche, la Cagliostra e Stufetta di Clemente VII, Palazzo Venezia con il cammino di ronda e il Belvedere, i sotterranei del Vittoriano

Castello segreto

Visite guidate al Passetto ed altri ambienti segreti di Castel Sant’Angelo
Da giugno a settembre

Le visite guidate, con personale specializzato, prevedono un itinerario esclusivo nel cuore del monumento, che comprende il Passetto di Borgo (il camminamento che connette il Castello ai Palazzi Vaticani), le Prigioni storiche, le Olearie (ambienti adibiti un tempo a depositi alimentari), il cortile di Leone X, il locale detto ‘del Forno’ e la Stufetta di Clemente VII, cioè la sala da bagno del pontefice, celebre per gli affreschi della bottega di Raffaello.

Visite per gruppi di massimo 15 persone tutti i giorni in italiano alle ore 11,00 e 17,00 e in inglese alle ore 10,00 e 16,00.
Il solo Passetto è visitabile durante le aperture serali senza biglietto aggiuntivo.


Castel Sant’Angelo

Nuovi percorsi museali
dal 14 giugno

Castel Sant’Angelo inaugura una serie di novità nella fruizione del quinto monumento più visitato d’Italia. Per la prima volta un percorso di visita propriamente detto guida il pubblico attraverso i luoghi principali dell’edificio. Gli strumenti base sono: una nuova serie di pannelli, il WiFi in tutto il monumento, un’app in sette lingue e un avveniristico sistema di eBeacon.

Castel Sant’Angelo è aperto tutti i giorni dalle 9.00 alle 19.00, dal giovedì alla domenica l’apertura è prolungata fino alle 24.00.

Il nuovo percorso di visita è fruibile con il biglietto di ingresso di Castel Sant’Angelo.


Sere d’arte

Arte, musica e spettacoli a Castel Sant’Angelo
29 giugno – 14 settembre
Cortile di Alessandro VI e Bastione San Matteo

Sere d’arte è una rassegna di sedici appuntamenti di musica e teatro. Eventi sonori e performativi creano una dimensione percettiva unica. Artisti noti, o anche notissimi, della scena nazionale e internazionale si alternano ad altri invece di taglio decisamente più sperimentale. Il risultato è un confronto serrato con il luogo storico, che ne favorisce la valorizzazione e la promozione in termini museologici.

I palcoscenici della rassegna sono due: il cortile di Alessandro VI – noto anche come Cortile del Teatro – e il Bastione di San Matteo, con uno scenografico affaccio sul Tevere e sulla basilica di San Pietro.

Programmazione a cura di Anna Selvi
con la collaborazione di Davide Latella

Orari
Nei giorni della rassegna Castel Sant’Angelo è aperto dalle 9.00 alle 24.00
La mostra Labirinti del cuore è aperta dalle 9.00 alle 19.30
Ultimo ingresso un’ora prima

Gli eventi iniziano alle ore 21.00


Castel Sant’Angelo allo specchio

i volti segreti della storia
dal 2 luglio al 10 settembre
a cura della Associazione Culturale teatrOrtart

Castel Sant’Angelo allo Specchio: i volti segreti della Storia è un ciclo di cinquanta visite animate. Attori in costume d’epoca conducono i visitatori e fanno loro rivivere, interpretandoli, protagonisti della Storia da Giulia Farnese a papa Paolo III, attraverso gesta ed eventi che ebbero appunto come teatro Roma e il Castello stesso.

L’associazione teatrOrtart, originaria di Padova, è formata da Alessandra Brocadello e Carlo Bertinelli. Dal 2003 è impegnata nelle visite animate, che ha portato al massimo grado di raffinatezza e di condivisione con il pubblico.

Le visite animate sono programmate alle ore 20.30 e 22.00 nelle seguenti date:
2, 8, 9, 14, 15, 21, 22, 23, 28, 29 e 30 luglio
4, 5, 6, 11, 12, 18, 19, 20, 25, 26 e 27 agosto
8, 9 e 10 settembre

Orari
Castel Sant’Angelo è aperto tutti i giorni dalle 9.00 alle 19.30 con aperture serali dal giovedì alla domenica fino alle ore 24.00


Art City 2017: visite guidate e nuovi percorsi museali
Castel Sant'Angelo con apertura del Passetto di Borgo, delle Prigioni Storiche, la Cagliostra e Stufetta di Clemente VII, Palazzo Venezia con il cammino di ronda e il Belvedere, i sotterranei del Vittoriano

Vittoriano nascosto

Visite guidate nei sotterranei del Vittoriano
Da giugno a settembre

Le visite guidate, con personale specializzato, conducono negli ambienti di epoca traianea rinvenuti nel 1888 dopo la posa della prima pietra del monumento al re d’Italia e utilizzati anche come rifugio nel corso dei bombardamenti del 1943 e del 1944.

Visite per gruppi di massimo 10 persone. Sabato e domenica in italiano alle ore 11,00 e in inglese alle ore 12,00.

Ingresso libero

Prenotazioni nell’atrio di ingresso su Piazza Venezia, al termine della scalinata monumentale, mezz’ora prima delle visite, rivolgendosi al personale in divisa.


Musica al Vittoriano

Appuntamenti tra jazz e altro
9 giugno – 1 settembre
Vittoriano, Terrazza Italia e Piazzale del Bollettino
a cura di Ernesto Assante

Musica al Vittoriano propone un ciclo di quattordici concerti. Il jazz, che nelle sue sfumature e declinazioni rappresenta il ‘nocciolo duro’ della rassegna, si alterna alla musica classica. Come del resto è già accaduto nella rassegna del 2016, i due generi contribuiscono ad allargare il margine di fruizione del monumento, troppo spesso legato ai contrassegni della retorica e invece ormai da considerarsi uno scrigno di straordinaria bellezza.

Ernesto Assante è uno dei volti più noti del giornalismo e della critica musicale italiana. Collaboratore storico del quotidiano “La Repubblica”, ha al suo attivo un congruo numero di libri su protagonisti della scena italiana e internazionale. La rassegna si svolge in due luoghi distinti del Vittoriano, la Terrazza Italia e il Piazzale del Bollettino.

Coordinamento organizzativo
Maria Antonietta Curione e Gabriella Musto

Ingresso libero fino ad esaurimento posti


Anna Magnani (1908-1973)

22 luglio – 22 ottobre 2017
Vittoriano, Sala Zanardelli
a cura di Mario Sesti

Anna Magnani è una mostra dedicata a questa figura centrale del cinema italiano. Oggetti, fotografie, materiali audio e video ripercorrono la figura dell’attrice dai suoi esordi nel teatro e nella rivista, fino ai successi di Cinecittà e di
Hollywood. Mario Sesti, regista, giornalista e critico cine al suo attivo libri e monografie che trattano il Nuovo Cinema Italiano e autori come Pietro Germi e Nanni Moretti. Sesti nell’occasione si avvale della collaborazione del Centro Sperimentale - Cineteca Nazionale, dell’Istituto Luce e delle Teche Rai. La mostra è aperta dal 20 luglio al 22 ottobre 2017 nella sala Zanardelli del Vittoriano in stretta connessione con il ciclo di film dedicato alla grande attrice. La scelta, come già in passato per Lucio Dalla, sottolinea l’amore e il rispetto verso Anna Magnani e il desiderio, anche di ordine istituzionale, di inserirla nel novero dei nuovi Illustri del Paese.

Ingresso libero tutti i giorni dalle 9.30 alle 19.30


Art City 2017: visite guidate e nuovi percorsi museali
Castel Sant'Angelo con apertura del Passetto di Borgo, delle Prigioni Storiche, la Cagliostra e Stufetta di Clemente VII, Palazzo Venezia con il cammino di ronda e il Belvedere, i sotterranei del Vittoriano

Palazzo Venezia

Nuovi percorsi museali
dal 24 giugno

Palazzo Venezia presenta una serie di importanti novità nella lettura del monumento. Fondato nella seconda metà del XV secolo, nel corso della storia ha subito vari interventi e manomissioni che ne hanno compromesso la concezione organica. L’intervento restituisce alla fruizione molte zone come l’ingresso da piazza Venezia e gli appartamenti papali. Dopo il recupero del giardino storico sono stati completati alcuni restauri come quello degli affreschi nella sala delle fatiche di Ercole ed altri sono in cantiere, come quello della sala del Mappamondo.

Il nuovo percorso di visita è accessibile con il biglietto di ingresso di Palazzo Venezia.

Biglietto unico, valido 3 giorni, per un ingresso a Palazzo Venezia e uno a Castel Sant’Angelo


Palazzo ritrovato

Visite guidate al cammino di ronda e al Belvedere di Palazzo Venezia
Dal 24 giugno al 17 settembre

Le visite guidate, con personale specializzato, prevedono un itinerario inedito e spettacolare al cammino di ronda, nei sottotetti e poi al Belvedere, che offre punti di vista sorprendenti su Piazza Venezia, l’Altare della Patria e il centro di Roma.

Visite per gruppi di massimo 10 persone in italiano e in inglese. Dal martedì alla domenica, con partenze fisse ogni mezz’ora dalle ore 10 alle ore 18,00

Biglietto € 5,00, in aggiunta al biglietto di Palazzo Venezia


Il giardino ritrovato

Arte, musica e spettacoli a Palazzo Venezia
14 giugno - 15 settembre

Dopo il successo della prima edizione, Il Giardino Ritrovato propone una rassegna di 19 appuntamenti di danza, teatro e musica, nello scenario unico del Giardino di Palazzo Venezia. Artisti della scena nazionale e internazionale dialogano con lo spazio storico su diversi registri espressivi, in un confronto serrato che favorisce la valorizzazione e la promozione in termini museologici del palazzo. La rassegna si tiene nello spazio teatrale allestito nel giardino del Palazzo Venezia.

Programmazione a cura di Sonia Martone e Anna Selvi con la collaborazione di Davide Latella

Orari
Nei giorni della rassegna Palazzo Venezia è aperto dalle 8.30 alle 23.30
La mostra Labirinti del cuore è aperta dalle 8.30 alle 19.30
Ultimo ingresso un’ora prima
Gli eventi iniziano alle ore 21.00


Il Giardino dei sogni

24 giugno – 17 settembre
Palazzo Venezia, Sala delle Battaglie
di Luca Brinchi e Daniele Spanò, con musiche di Franz Rosati

Il Giardino dei Sogni è un’installazione video sonora di carattere immersivo che vuole proiettare il pubblico all’interno di un giardino cinquecentesco. Il suo punto di partenza sono alcuni dipinti di Giorgione da Castelfranco, rielaborati per catturare il visitatore fino condurlo in una dimensione onirica.

La video istallazione è fruibile nella Sala delle Battaglie durante tutto il periodo di apertura della mostra Labirinti del cuore.

Luca Brinchi lavora su videoinstallazioni e la costituzione di ambienti virtuali dal 2001, fra l’altro attraverso il collettivo Santasangre. Daniele Spanò, partito dalla scenografia, si è poi distinto come regista e artista visivo. Franz Rosati, giovane sound designer romano, si è già segnalato per Ruins e Black Body Radiations.


Il museo delle navi romane di Nemi

dal 6 agosto
a cura di Gabriella Musto

Il Museo delle Navi Romane di Nemi inaugura un nuovo modo di leggere il monumento. Il Museo, sottoposto nel volgere degli ultimi decenni a una serie di piccole e grandi alterazioni, viene presentato in una nuova veste, rispettosa dell’originaria impostazione spaziale concepita fra il 1933 e il 1939 da Vittorio Ballio Morpurgo, riconosciuto maestro del razionalismo italiano.

Museo delle Navi Romane
Via del Tempio di Diana, 13 - 15 Nemi (Roma)

Orari
Il Museo è aperto dal lunedì alla domenica dalle 9.00 alle 19.00. La biglietteria chiude un’ora prima