Durante il restauro del Pontelli venne decorata la Corsia Sistina con un ciclo di affreschi che illustra la storia dell'antico ospedale, la rifondazione in corso su commissione di Sisto IV ed episodi della vita del papa. Nella Corsia Sistina (lunga 120 metri), il tiburio ottagonale ospita un altare attribuito al Palladio con un dipinto di Carlo Maratta (sec. XVII).
Il complesso fu ulteriormente ampliato nel XVI secolo ad opera dell'architetto Giovanni Lippi detto Nanni di Baccio Bigio, con la costruzione del Palazzo del Commendatore: la raffinata sala dell' Antica Spezieria - di 180 mq - ideale per piccole riunioni di lavoro, il Chiostro del Commendatore - di 1000 mq - con il suo portico e lo splendido loggiato decorato da affreschi rinascimentali, sede di eleganti serate di gala. Il portale in marmo, detto "Del Paradiso", all'ingresso è attribuito alla scuola di Andrea Bregno (1416-1501). Siamo in grado di offrire servizi professionali ed organizzare eventi, convegni e congressi presso hotels e luoghi storici della città a prezzi competitivi. Molto curata è anche l'assistenza collaterale (visite guidate, cene in palazzi storici, ecc.). PREZZI COMPETITIVI" />
Congressi a Roma
SANTO SPIRITO IN SASSIA
Borgo S. Spirito 1

Zona: Vaticano

Città: Roma

Condividi Complesso di antica origine (nel 727 d.C. il re dei Sassoni Ina istituì la "Schola Saxonum" da cui deriva la parola "Sassia" quale centro di accoglienza per i propri connazionali che giungevano in pellegrinaggio a Roma presso la tomba dell' Apostolo Pietro) e più volte ricostruito e restaurato (nel 1198, e tra il 1471 e il 1478 dall'architetto Baccio Pontelli), nel XII secolo fu affidato all'Ordine degli Ospedalieri di S. Spirito, che ne fece un ospedale destinato agli infermi, ai poveri e ai bambini abbandonati.
Durante il restauro del Pontelli venne decorata la Corsia Sistina con un ciclo di affreschi che illustra la storia dell'antico ospedale, la rifondazione in corso su commissione di Sisto IV ed episodi della vita del papa. Nella Corsia Sistina (lunga 120 metri), il tiburio ottagonale ospita un altare attribuito al Palladio con un dipinto di Carlo Maratta (sec. XVII).
Il complesso fu ulteriormente ampliato nel XVI secolo ad opera dell'architetto Giovanni Lippi detto Nanni di Baccio Bigio, con la costruzione del Palazzo del Commendatore: la raffinata sala dell' Antica Spezieria - di 180 mq - ideale per piccole riunioni di lavoro, il Chiostro del Commendatore - di 1000 mq - con il suo portico e lo splendido loggiato decorato da affreschi rinascimentali, sede di eleganti serate di gala. Il portale in marmo, detto "Del Paradiso", all'ingresso è attribuito alla scuola di Andrea Bregno (1416-1501).



Per informazioni e prenotazioni:

Cooperativa IL SOGNO a r.l.
Viale Regina Margherita, 192 - 00198 ROMA
Tel. 06.85301758 - Fax 06.85301756
email: service@romeguide.it