Hiroshige
Il maestro della natura
ROMA, FONDAZIONE ROMA MUSEO (già Museo del Corso)
17 MARZO / PROROGATA FINO AL 13 SETTEMBRE 2009
ORARI / VISITING HOURS
BIGLIETTI / TICKETS
VISITE GUIDATE
GUIDED TOURS

Per informazioni e prenotazioni / Info and reservation :

COOP. IL SOGNO
Viale R.Margherita, 192 00198 - Rome (Italy)
Ph. +39/0685301758 Fax +39/0685301756
Email: service@romeguide.it

La prima mostra in Italia su Utagawa Hiroshige (Tokyo, 1797-1858), uno dei più importanti pittori giapponesi del XIX secolo.
La mostra, prodotta da Fondazione Roma e organizzata da Arthemisia, ripercorre tutta l’opera di Hiroshige e tutti i temi a lui cari: la natura, gli animali, i paesaggi, i viaggi. Il suo punto di massima espressione artistica è raggiunto dalla rappresentazione della natura, tanto da essere chiamato “Il Maestro della natura”.
Hiroshige fu un’artista di grandissimo successo, tanto da essere copiato in Oriente e in Occidente dai più grandi artisti dell’epoca come Van Gogh, Manet, Monet e molti altri.
Più di 200 opere esposte in mostra, provenienti dall’Honolulu Academy of Art di Honolulu.
La mostra, un’occasione unica per ammirare le opere di questo grande artista, proseguirà per la Dulwich Picture Gallery di Londra da luglio a settembre.

Per la prima volta in Italia 200 opere di uno dei più grandi artisti giapponesi di ogni tempo, in mostra nella capitale al Museo Fondazione Roma (già Museo del Corso).

Le opere di Utagawa Hiroshige (1797-1858), artista capace di contemplare ed esprimere la natura nel suo lato più armonico, ancora oggi veicolano il messaggio di una intensa capacità di ascolto religioso che accomuna i sentimenti dell’uomo al respiro del cosmo, avvicinando l’infinitamente piccolo allo sconfinatamente grande.

Divisa in cinque sezioni, la mostra presenta opere provenienti dall’Honolulu Academy of Arts, che ospita fra le sue numerose opere una delle più importanti collezioni d’arte asiatica al mondo.

La prima sezione, Il mondo della natura, raggruppa stampe che sono dei capolavori di rappresentazione di elementi della natura. Piante e fiori, uccelli, pesci e altri animali, elementi della vita cosmica con cui l’uomo deve mantenersi in armonia.
La seconda, Cartoline dalle province, è dedicata a opere in cui sono rappresentate le più significative località del Sol Levante.
La via per Kyoto, terza sezione della mostra è dedicata alle due grandi vie che collegavano la capitale imperiale di Kyoto a quella amministrativa di (Tokyo) Edo. In questa sezione è contenuta l’opera Cinquantatré stazioni di posta del Tokaido, universalmente considerato il capolavoro di Hiroshige.
Nella quarta, Nel cuore di Tokyo, è rappresentato il vedutismo di Edo, la “capitale orientale”, l’attuale Tokyo dove risiedeva lo sh_gun, il capo militare e politico del Giappone. Un centinaio e più di luoghi che gli abitanti e i visitatori frequentavano costantemente.
Una sezione a parte, Il vedutismo di Hiroshige nella prima fotografia giapponese, testimonia l’influsso che il maestro ebbe sul nuovo mezzo visivo, e sull’immaginario dei primi fotografi.

Hiroshige ebbe una notevole influenza sulla pittura europea e soprattutto sull’impressionismo e post-impressionismo. Fu imitato da numerosi artisti del XIX secolo, primo fra tutti Vincent Van Gogh. Saranno infatti presenti in mostra anche tre riproduzioni di capolavori dell’artista, ispirati direttamente ai quadri di Hiroshige ,conservate al Van Gogh Museum di Amsterdam e impossibili da trasportare a causa delle delicate condizioni conservative. Le opere sono state riprodotte al vero e in altissima risoluzione dalla Rai, nell’ambito del progetto le mostre impossibili secondo una speciale tecnica di elaborazione digitale.

Per avvicinare le famiglie e i bambini alla cultura giapponese si è introdotto un percorso indirizzato ai più piccoli per trasformare la visita in una fantastica esperienza di “viaggio” nel mondo di Hiroshige.
Per tutti i giovani visitatori è a disposizione gratuitamente un “Quaderno di viaggio”, da utilizzare durante la visita, i ragazzi potranno cimentarsi negli ideogrammi della scrittura giapponese e divertirsi a riprodurli.
Inoltre per la prima volta a Roma saranno disponibili audioguide realizzate appositamente per bambini e ragazzi.

© Arthemisia

For the first time in Italy, 200 works by one of the greatest Japanese artists of all time will be on show, in the capital, at the Museo Fondazione Roma (formerly Museo del Corso).Hosted by Fondazione Roma and produced in collaboration with Arthemisia, the exhibition is curated by Gian Carlo Calza.

It represents a unique opportunity to get to know an artist whose outstanding talent for contemplating and conveying a harmonious vision of nature, even in the midst of a blizzard, or at the centre of a whirlpool, still channels an intense capacity for religious absorption, bringing human sentiments in tune with the pulse of the cosmos, connecting the infinitely small with the boundlessly immense.

For the first time in Italy, thanks to the commitment of the Foundation’s Chairman, Prof. Emmanuele Francesco Maria Emanuele, the exhibition presents the works of Utagawa Hiroshige (1797-1858), an artist who significantly influenced painting in Europe, particularly Impressionism and Neo-Impressionism. Imitated by numerous 19th century painters, his most famous emulator was Vincent Van Gogh.

Divided into five sections, the exhibition presents works from the Honolulu Academy of Arts.

The first section, “The World of Nature”, contains prints which are masterpieces in the representation of natural elements: plants and flowers, birds, fish and other animals, all elements of the cosmic life force that man must live in harmony with.

The second section, “Postcards from the Provinces”, is dedicated to works that depict the most important places in Japan.

The third section, “The Road to Kyoto”, is dedicated to the two great thoroughfares that connected the imperial capital of Kyoto to the administrative capital of Edo (Tokyo). This section contains the work The Fifty-Three Stations of the T_kaid_, universally considered to be the artist’s absolute masterpiece.

The fourth section, “In the Heart of Tokyo”, features views of Edo, the so-called “Western capital” of Japan - now Tokyo - which was home to the sh_gun, the military and political head of Japan. Hiroshige depicted over a hundred locations in the city which were assiduously frequented by both inhabitants and visitors alike.

A separate section, entitled “Hiroshige’s Landscapes in Early Photography”, bears witness to the influence Hiroshige had on the new medium and the vision of the first photographers.

To enable an immediate comparison between Hiroshige and van Gogh, the exhibition also presents three reproductions of van Gogh masterpieces directly inspired by Hiroshige’s works, which are held in the Van Gogh Museum in Amsterdam, but impossible to move due to their delicate state of conservation.

These works have been faithfully reproduced in ultra high resolution by the RAI, using a special digital processing technique.

Young visitors to the exhibition will receive, free of charge, a “Travel Diary” to use during their visit, and collect stamps in as they tour the exhibition. To get a taste of Japanese writing, they will also be able to try their hand at creating some ideograms (kanji), reproducing them on water drawing mats.

And for the first time in Rome, visits for youngsters wishing to explore 19th century Japan will feature audio guides specially prepared for children and teenagers.

© Arthemisia

ORARI
DA MARTEDI' A DOMENICA 10.00/20.00
LUNEDI' CHIUSO

VISITING HOURS

FROM TUESDAY TO SUNDAY 10.00 AM/8.00 PM
MONDAYS CLOSED
Biglietti
  • Intero 9,00 euro + spese d'agenzia
  • Ridotto 7,00 euro + spese d'agenzia
  • Scuole 4,00 euro + spese d'agenzia
  • VISITE GUIDATE
Tickets
  • Full 9,00 euro + agency fees
  • Reduced 7,00 euro + agency fees
  • School 4,00 euro + agency fees
  • GUIDED TOURS

Per informazioni e prenotazioni / Info and reservation :

COOP. IL SOGNO
Viale R.Margherita, 192 00198 - Rome (Italy)
Ph. +39/0685301758 Fax +39/0685301756
Email: service@romeguide.it