Da Cranach a Monet
Capolavori della collezione Pérez Simón

5 ottobre - 27 gennaio 2008
Palazzo Ruspoli Via del Corso, 418 - 00186 Roma
romeguide_dacranachamonet02.jpg

Per informazioni e prenotazioni :

COOP. IL SOGNO
Viale R.Margherita, 192 00198 - Rome (Italy)
Ph. +39/0685301758 Fax +39/0685301756
Email: service@romeguide.it

La Collezione Pérez Simón, che ha sede a Città del Messico, è una delle raccolte artistiche private più importanti dell'America Latina.

I 57 dipinti presenti a Roma propongono un percorso che parte dal XIV secolo, con opere della scuola italiana, per terminare con il XX secolo, periodo che rappresenta uno dei punti di forza della collezione messicana nel quale si addentra con esemplari notevoli di arte contemporanea.

Lo Spazio Etoile Vi offrirà la possibilità di organizzare i vostri eventi abbinandoli con delle visite in esclusiva alla Fondazione Memmo .

L'assemblaggio della Collezione fu avviato all'inizio degli anni settanta del secolo scorso e, nel corso di due decenni, ha riunito un importante e notevole numero di opere d'arte che comprende dipinti, sculture, opere grafiche e altri oggetti artistici. La Collezione privata, presentata per la prima volta al pubblico europeo, è nata con un carattere internazionale e con lo spirito di completare, grazie ai suoi fondi, il panorama culturale del contesto che la circonda.

I capolavori della Collezione Pérez Simón in mostra alla Fondazione Memmo sono il risultato di una scelta rigorosa. I dipinti presentati al pubblico sono solo un esempio della ricchezza della collezione, della quale la scelta costituisce un riflesso fedele. L'itinerario si apre con i dipinti italiani e tedeschi dal XIV al XVI secolo, con opere di Spinello Aretino, Benvenuto di Giovanni, Bronzino e Luca Cranach il Vecchio, rappresentato da due tavole, una di esse intitolata La Carità. Tra gli artisti fiamminghi e olandesi del XVII secolo troviamo, tra gli altri, Pieter Brueghel II, Rubens, Anton van Dyck, David Teniers II, Pieter Claesz e Ferdinand Bol con composizioni sacre, allegorie e ritratti.

Il XVIII secolo è rappresentato dalle tele di due tra i più famosi vedutisti dell'epoca, Gian Paolo Pannini e Canaletto, alternati a opere di Giambattista Tiepolo, del francese Jean-Marc Nattier e di Francisco de Goya, presente con uno splendido ritratto su tavola.

Il XIX secolo è stato suddiviso in tre sezioni: Accademismo e Realismo, Pittura vittoriana e Impressionimo e Post-impressionismo. Queste sezioni comprendono, suddivisi per temi, alcuni dei criteri serviti per assemblare la Collezione Pérez Simón, per esempio il piacere per la bellezza muliebre, la sensualità e l'amore per la terra, che si plasma nelle scene che rappresentano il mondo rurale e i lavori nei campi. Tra i pittori della sezione Accademismo e Realismo risaltano Jean-Baptiste-Camille Corot, Alexandre Cabanel, Jean-Léon Gérôme, William-Adolphe Bouguereau e Julien Dupré. Il mondo vittoriano e la sua estetica, una delle sezioni più affascinanti per la quantità e la qualità delle opere esposte, si esprime grazie a Dante Gabriel Rossetti, Sir Lawrence Alma-Tadema, John William Waterhouse ed Henry Arthur Payne. La mostra si chiude con le tele di pittori impressionisti e post-impressionisti come Camille Pissarro, Claude Monet, Paul Gauguin e Vincent van Gogh. Con essi si chiude brillantemente il XIX secolo, come pure il percorso espositivo che la Fondazione Memmo propone e che svela.

La Collezione Pérez Simón, che ha sede a Città del Messico, è una delle raccolte artistiche private più importanti dell'America Latina. L'assemblaggio della Collezione fu avviato all'inizio degli anni settanta del secolo scorso e, nel corso degli ultimi decenni, ha riunito un importante e notevole numero di opere d'arte che comprende dipinti, sculture, opere grafiche e altri oggetti artistici. La Collezione privata, presentata per la prima volta al pubblico europeo, è nata con un carattere internazionale e con lo spirito di completare, grazie ai suoi fondi, il panorama culturale del contesto che la circonda. L'arco di tempo considerato è vasto, poiché comprende opere del XIV secolo al XX, secolo nel quale si addentra con esemplari notevoli di arte contemporanea.

I capolavori della Collezione Pérez Simón in mostra alla Fondazione Memmo sono il risultato di una scelta rigorosa. I 57 dipinti presentati al pubblico sono solo un esempio della ricchezza della collezione, della quale la scelta costituisce un riflesso fedele. Il percorso proposto parte dal XIV secolo, con opere della scuola italiana, per terminare con il XX secolo, uno dei punti di forza della collezione messicana.

L'itinerario si apre con i dipinti italiani e tedeschi dal XIV al XVI secolo, con opere di Spinello Aretino, Benvenuto di Giovanni, Bronzino e Luca Cranach il Vecchio, rappresentato da due tavole, una di esse intitolata La Carità . Tra gli artisti fiamminghi e olandesi del XVII secolo troviamo, tra gli altri, Pieter Brueghel II, Rubens, Anton van Dyck, David Teniers II, Pieter Claesz e Ferdinand Bol con composizioni sacre, allegorie e ritratti. Il XVIII secolo è rappresentato dalle tele di due tra i più famosi vedutisti dell'epoca, Gian Paolo Pannini e Canaletto, alternati a opere di Giambattista Tiepolo, del francese Jean-Marc Nattier e di Francisco de Goya, presente con uno splendido ritratto su tavola.

Il XIX secolo è stato suddiviso in tre sezioni: Accademismo e Realismo, Pittura vittoriana e Impressionimo e Post-impressionismo. Queste sezioni comprendono, suddivisi per temi, alcuni dei criteri serviti per assemblare la Collezione Pérez Simón, per esempio il piacere per la bellezza muliebre, la sensualità e l'amore per la terra, che si plasma nelle scene che rappresentano il mondo rurale e i lavori nei campi. Tra i pittori della sezione Accademismo e Realismo risaltano Jean-Baptiste-Camille Corot, Alexandre Cabanel, Jean-Léon Gérôme, William-Adolphe Bouguereau e Julien Dupré. Il mondo vittoriano e la sua estetica, una delle sezioni più affascinanti per la quantità e la qualità delle opere esposte, si esprime grazie a Dante Gabriel Rossetti, Sir Lawrence Alma-Tadema, John William Waterhouse ed Henry Arthur Payne. La mostra si chiude con le tele di pittori impressionisti e post-impressionisti come Camille Pissarro, Claude Monet, Paul Gauguin e Vincent van Gogh. Con essi si chiude brillantemente il XIX secolo, come pure il percorso espositivo che la Fondazione Memmo propone e che svela parte dei capolavori dell'importante collezione privata messicana.

Per informazioni e prenotazioni :

COOP. IL SOGNO
Viale R.Margherita, 192 00198 - Rome (Italy)
Ph. +39/0685301758 Fax +39/0685301756
Email: service@romeguide.it

ORARI / VISITING HOURS
Lunedì chiuso / Closed Monday
Tutti i giorni dalle 10.00 alle 19.30 / Daily 10.00 a .m. – 7.30 p.m.
Venerdì e sabato dalle 10.00 alle 20.30 / Friday & Saturday 10,00 a .m. - 8.30 p.m.

Per informazioni e prenotazioni :

COOP. IL SOGNO
Viale R.Margherita, 192 00198 - Rome (Italy)
Ph. +39/0685301758 Fax +39/0685301756
Email: service@romeguide.it

BIGLIETTI / TICKETS
Biglietto intero / Full ticket € 10,00 + € 4.00 (spese d'agenzia / agency fees)
Biglietto ridotto / Reduced ticket € 8,00 + € 4.00 (spese d'agenzia / agency fees)
Gruppi di adulti / Adulti < 65 anni - Adult Groups / Senior Citizens < 65
Studenti universitari max 26 anni - University students max age 26
Biglietto ridotto / Reduced ticket € 6,00 + € 4.00 (spese d'agenzia / agency fees)
Gruppi di scuole / School Groups
Ragazzi > 18 anni / Youths >18
Tariffe speciali / Special rates € 4,00 + € 4.00 (spese d'agenzia / agency fees)
Studenti da martedì a giovedì / Students Tuesday-Thursday
Giornalisti con tesserino stampa rinnovato / Press with valid ID
Ingresso gratuito / Free Admittance
Portatori di handicap e propri accompagnatori / Handicaped and Escort
Bambini > 6 anni/ Children > 6 years

Per informazioni e prenotazioni :

COOP. IL SOGNO
Viale R.Margherita, 192 00198 - Rome (Italy)
Ph. +39/0685301758 Fax +39/0685301756
Email: service@romeguide.it

COME ARRIVARE
IN METROPOLITANA
dalla linea A scendendo a Piazza di Spagna e percorrendo via dei Condotti fino all'incrocio con via del Corso (circa 300 mt.) sulla sinistra si trova l'ingresso principale della mostra.
IN AUTOBUS
P.zza Augusto Imperatore:
913 (A. Imperatore - A. Maiuri)
81 (Risorgimento - Malatesta)
204 (Cimitero Flaminio - Tiburtina)
590 (Risorgimento - Cinecittà)
628 (M.llo Giardino - C. Baronio)
926 (Pitagora - Cavour)

P.zza San Silvestro
117 (S. Giovanni - S. Silvestro)
160 (E. Rufino - S. Silvestro)
80 (O. Vimercati - S. Silvestro)
61 (R. B. Crivelli - S. Silvestro)
85 (A. di Travertino - S. Silvestro)
850 (P.ta S. Giovanni - S. Silvestro)
71 (Tiburtina - S. Silvestro)
52 (Archimede - S. Silvestro)
53 (P.zza mancini - S. Silvestro)
IN MACCHINA
la zona centrale di Roma è a traffico limitato.
- Posteggiare presso il parcheggio a pagamento di Villa Borghese (si accede da corso Italia all'altezza di via Veneto) e poi prendere il il tapis roulant che porta a piazza di Spagna
- Posteggiare sul lungotevere Marzio o lungotevere in Augusta (parcheggi a pagamento con parcometri) e percorrere una delle numerose strade e vicoli che portano a via del Corso.

Per informazioni e prenotazioni :

COOP. IL SOGNO
Viale R.Margherita, 192 00198 - Rome (Italy)
Ph. +39/0685301758 Fax +39/0685301756
Email: service@romeguide.it

romeguide_dacranachamonet01.jpgBenvenuto di Giovanni Siena, 1436 – dopo il 1518
Madonna con Bambino / The Madonna and Child
Seconda metà del XV secolo / Second half of the 15th century
Tempera su tavola / Tempera on panel 48,7 x 37 cm
© Messico, Collezione Juan Antonio Pérez Simón
romeguide_dacranachamonet02.jpgLucas Cranach il Vecchio, Kronach, 1472 – Weimar, 1553
Carità / Charity
Dopo il 1537 – After 1537
Olio su tavola –Oil on panel 49,5 x 33 cm
© Messico, Collezione Juan Antonio Pérez Simón
romeguide_dacranachamonet03.jpgGiovanni Paolo Pannini, Piacenza, ca. 1691 – Roma, 1765
Capriccio con la Colonna traiana, il Colosseo, l'Arco di Costantino, l'Ercole Farnese e il vaso Borghese / Capriccio with the Column of Trajan, Coliseum, Arch of Constantine, Farnese Hercules and the Borghese Vase
Prima metà del XVIII secolo / 1st half of the 18th century
Olio su tela / Oil on canvas 152,4 x 120,7 cm
©Messico, Collezione Juan Antonio Pérez Simón
romeguide_dacranachamonet04.jpg Giovanni Paolo Pannini, Piacenza, ca. 1691 – Roma, 1765
Capriccio con l'obelisco di Augusto, il Panteon, la statua di Marco Aurelio e i templi di Sibilla, Tivoli / Capriccio with the Obelisk of Augustus, the Pantheon, the Statue of Marcus Aurelius and the Temples of the Sybils, Tivoli
Prima metà del XVIII secolo / 1st half of the 18th century
Olio su tela / Oil on canvas 152,4 x 120,7 cm
©Messico, Collezione Juan Antonio Pérez Simón
romeguide_dacranachamonet05.jpg Vincent Van Gogh, Zundert, 1853 – Auvers-sur-Oise, 1890
I laurocerasi / The Pink Laurels
1889 Acquerello e matita su carta / Watercolor and pencil on paper 61 x 47 cm
© Messico, Collezione Juan Antonio Pérez Simón
romeguide_dacranachamonet06.jpg Dante Gabriel Rossetti, Londra, 1828 – Birchington-on-Sea, 1882
Venus Verticordia
1867
Pastello su carta – Pastel on paper 770 x 590 mm
© Messico, Collezione Juan Antonio Pérez Simón
romeguide_dacranachamonet07.jpg Edwin Long, Bath, 1829 – Hampstead (Londra), 1891
Vashti
1878
Olio su tela / Oil on canvas
213,4 x 166,4 cm
© Messico, Collezione Juan Antonio Pérez Simón
romeguide_dacranachamonet08.jpg John William Waterhouse, Roma, 1849 – Londra, 1917
La sfera di cristallo / The Crystal Ball
1902 Olio su tela / Oil on canvas
120,7 x 78,7 cm
© Messico, Collezione Juan Antonio Pérez Simón

Per informazioni e prenotazioni :

COOP. IL SOGNO
Viale R.Margherita, 192 00198 - Rome (Italy)
Ph. +39/0685301758 Fax +39/0685301756
Email: service@romeguide.it