Agenzia DOLCI SOGNI by Coop. Soc. IL SOGNO a r.l.
Autorizzato Prov. Roma R.U. 1333 del 02/04/2012
 
MODALITÁ DI PAGAMENTO

C5 per mille alla Coop. soc. Il Sogno
Corsi online con Skype
Corsi a Roma
Visite guidate con permesso speciale Roma
Visite guidate serali A rOMA
 
 

. Romeguide - La guida di Roma  
  telefono 06.85301758 - fax 06.85301756 - EmailEmail: ilsogno@romeguide.it
Coop. soc. IL SOGNO arl - Viale Regina Margherita 192 - 00198 ROMA
. la guida online piu' completa di Roma
DOVE DORMIRE divisore TOURS DI ROMA divisore MOSTRE divisore MUSICA divisore TEATRI divisore VATICANO divisore VISITE GUIDATE divisore SPECIALE GRUPPI
spazio
TEATRI
spazio

VITTORIA
Piazza S. Maria Liberatrice, 8/11 (Testaccio)

ASPETTANDO GODOT

dal 24/11/2019 al 04/12/2019

RICHIESTA INFORMAZIONI
Email:
Tel.(facoltativo):

*per avere anche conferma telefonica.
.
n. PaxData richiesta:

Richiedi altre informazioni

La prenotazione è soggetta a conferma


Call Center Coop. Soc. IL SOGNO a r.l.
Lunedì - Venerdì: ore 9-19
Sabato ore 10-14
Domenica chiuso

Per prenotazioni:
Cooperativa Sociale
IL SOGNO a.r.l.
Viale Regina Margherita, 192
00198 ROMA
Tel. 06.85301758
Fax 06.85301756
service@romeguide.it

...
maggiori informazioni sull´evento

PREZZI BIGLIETTI
ND
N.B. PREZZI COMPRENSIVI DI COMMISSIONE DI AGENZIA


   INFO EVENTO:

ASPETTANDO GODOT

dal 26 Novembre al 4 Dicembre 2019

di Samuel Beckett

con Antonio Salines, Luciano Virgilio, Edoardo Siravo, Fabrizio Bordignon

regia Maurizio Scaparro

Teatro Stabile di Genova


Ha detto il regista Sciaccaluga: «Da sempre vittima di pregiudizi come tutti i grandi testi, accusato di essere un perfetto esempio di negatività, astrattezza e assenza di speranza, questo capolavoro è, al contrario, divertente ed intriso di quella stessa gioia di vivere che aveva il suo autore innamorato della musica e della pittura, uno spettacolo adatto a tutti per i tanti punti di vista dai quali lo si può leggere». 
Questa tragicommedia di Samuel Beckett, divenuta da tempo un grande classico, unisce per la prima volta insieme due grandi attori del nostro teatro: Eros Pagni (Vladimiro) e Ugo Pagliai (Estragone), sono loro gli interpreti dei personaggi beckettiani gettati ai margini di una società che non conoscono, che si ritrovano sotto un albero spoglio in una deserta strada di campagna, per un appuntamento con un certo Godot, che ha promesso loro qualcosa di caldo da mangiare e un tetto per dormire all'asciutto. «Regola fondamentale»per accostarsi a questo spettacolo" - spiega Marco Sciaccaluga - «è non dare importanza a chi sia o possa raffigurare Godot. La spettatore deve invece concentrarsi sul tema dell'attesa, sul significato che ha per ciascuno di noi attendere qualcosa o qualcuno». In questo senso gli fa immediatamente eco Eros Pagni: «Mi preoccupa che oggi non si aspetti più nemmeno Godot, ormai si chiedono solo certezze ad una vita non certo felice, ma Vladimiro mi insegna, con i suoi interrogativi, che la speranza è l'ultima a morire e occorre aver sempre voglia di reagire. E' un testo che è stato di grande aiuto alla mia anima». Ugo Pagliai conferma: «Ritenevo che questo spettacolo non fosse nelle mie corde, per questo, quando me lo hanno proposto, mi sono fatto prendere dalla disperazione e dalla gioia insieme. Ora sono felice, perché avverto davvero la gioia della ricerca della vita».
Estragone e Vladimiro si rivelano quindi due creature uscite dalla comica del cinema muto, disperate, ma anche allegre e innamorate della vita, abitanti di un universo dove la fantasia può invadere la scena e prendere il sopravvento sulla morte.

meno informazioni
spazio
Invia a MySpace!