Agenzia DOLCI SOGNI by Coop. Soc. IL SOGNO a r.l.
Autorizzato Prov. Roma R.U. 1333 del 02/04/2012
 
MODALITÁ DI PAGAMENTO

C5 per mille alla Coop. soc. Il Sogno
Corsi online con Skype
Corsi a Roma
Visite guidate con permesso speciale Roma
Visite guidate serali A rOMA
 
 

. Romeguide - La guida di Roma  
  telefono 06.85301758 - fax 06.85301756 - EmailEmail: ilsogno@romeguide.it
Coop. soc. IL SOGNO arl - Viale Regina Margherita 192 - 00198 ROMA
. la guida online piu' completa di Roma
DOVE DORMIRE divisore TOURS DI ROMA divisore MOSTRE divisore MUSICA divisore TEATRI divisore VATICANO divisore VISITE GUIDATE divisore SPECIALE GRUPPI
spazio
MOSTRE
Palma Bucarelli. La sua collezione / Renato Guttuso. Un uomo innamorato
GNAM
dal 03-10-2017 al 26-11-2017
spazio

ORARIO INGRESSO

COSTO D´INGRESSO


RICHIESTA DISPONIBILITA'
Email :
Tel. (facoltativo)

*per avere anche conferma telefonica.
.
Data:
N. Pax
Richiedi altre informazioni

La prenotazione è soggetta a conferma

Call Center Coop. Soc. IL SOGNO a r.l.
Lunedì - Venerdì: ore 9-19
Sabato ore 10-14
Domenica chiuso


Palma Bucarelli. La sua collezione / Renato Guttuso. Un uomo innamorato in mostra alla GNAM dal 3 ottobre al 26 novembre 2017.

Lunedì 2 ottobre 2017, contestualmente alla grande mostra del Salone Centrale, È solo un inizio. 1968, curata da Ester Coen, la Galleria Nazionale inaugura nella Sala Aldrovandi, le due esposizioni Palma Bucarelli. La sua collezione, a cura di Marcella Cossu e Renato Guttuso. Un uomo innamorato, a cura di Barbara Tomassi.

Renato Guttuso. Un uomo innamorato
A trent’anni dalla morte, la Galleria Nazionale rende omaggio a uno dei massimi esponenti del Neorealismo pittorico, Renato Guttuso (1911 – 1987), con una mostra che intende approfondire la personalità schiva e combattiva dell’artista sotto un profilo insolito, più passionale, forse più vicino a quello che Marino Mazzacurati definiva “sfrenato”. La sua produzione artistica è documentata, oltre che dalle 23 opere presenti in mostra, anche da fotografie e filmati d’epoca provenienti dall’Archivio Guttuso e Rai Teche.

Palma Bucarelli. La sua collezione
Palma Bucarelli. La sua collezione, a vent’anni dal lascito al museo avvenuto nel 1998 da parte della storica Soprintendente e Direttrice della Galleria Nazionale d’Arte Moderna (1941-1976), presenta in mostra 43 delle 80 opere che hanno fatto parte della collezione...

più informazioni>>

 

 

ORARIO INGRESSO

COSTO D´INGRESSO

 

Dal 3 ottobre 2017 al 26 novembre 2018
Martedì-domenica ore 8.30-19.30
Chiuso lunedì
Ultimo ingresso alle ore 18.45

Prima domenica di ogni mese: ingresso al museo gratuito per tutti.


DOVE SI TROVA:
COME ARRIVARE:

 

Intero € 12.50 spese d'agenzia incluse
Ridotto Cittadini UE 18-25 anni € 7.50 spese d'agenzia incluse

Biglietto ridotto
– cittadini UE di età compresa tra i 18 e i 25 anni
– docenti delle scuole statali dell’UE
– presentando il biglietto d’ingresso del MAXXI
– Museo nazionale delle arti del XXI secolo (fino al 31 dicembre 2017)

Biglietto gratuito:
– visitatori di età inferiore a 18
– docenti e studenti dell’Unione Europea delle facoltà di architettura, di conservazione dei beni culturali, di scienze della formazione e dei corsi di laurea di lettere e materie letterarie con indirizzo archeologico o storico-artistico delle facoltà di lettere e filosofia
– giornalisti con tesserino in corso di validità
– studenti in possesso della Carta “Io Studio”
– guide turistiche
– soci ICOM
– dipendenti MiBACT
– prima domenica del mese #domenicalmuseo


N.B.: Gli ingressi alle mostre - per non fare la fila - vanno pagati anticipatamente. Dopo il pagamento, verrà inviato via email biglietto elettronico o voucher

   Info Evento:

Si va da Hans Richter del 1917-18 e Henry Moore del 1931, alla figurazione italiana degli anni ’30-’40 con Arturo Martini, Renato Marino Mazzacurati, Alberto Savinio, Giacomo Manzù, oltre a un nucleo di grafiche e acquerelli di Giorgio Morandi, per approdare nel dopoguerra all’Astrattismo di Prampolini e di alcuni ex giovani di Forma 1: Piero Dorazio, Pietro Consagra, Giulio Turcato. A rappresentare gli stranieri sono invece Masson, Tàpies, Hartung e Twombly, di cui nel ’58 Bucarelli presentò la prima personale romana alla Tartaruga. Di particolare rilievo è il nucleo di opere di Jean Fautrier: cinque in tutto, due dipinti e tre grafiche.
Meno info