Agenzia DOLCI SOGNI by Coop. Soc. IL SOGNO a r.l.
Autorizzato Prov. Roma R.U. 1333 del 02/04/2012
 
METODO DE PAGO

Hoteles desde 20 euros.
Reserva en línea

o llame al +39 06 8530 1758
 
 

. Romeguide - La guida di Roma  
  telefono 06.85301758 - fax 06.85301756 - EmailEmail: ilsogno@romeguide.it
Coop. soc. IL SOGNO arl - Viale Regina Margherita 192 - 00198 ROMA
. la mejor guía de Roma
DóNDE DORMIR divisore TOURS DE ROMA divisore EXPOSICIONES divisore MUSICA divisore TEATRO divisore VATICANO divisore VISITAS GUIADAS divisore GRUPOS ESPECIALES
spazio
Ritorno al Futuro: Lezioni di Musica del XX e XXI secolo
Auditorium Parco della Musica - Viale Pietro de Coubertin, 30
dal 17/02/2019 al 12/05/2019
spazio
Gianluigi Mattietti con Kaija Saariaho
La natura nella musica: il mondo sonoro di Kaija Saariaho
DOMENICA 17 FEBBRAIO TEATRO STUDIO GIANNI BORGNA ORE 11>
AUDITORIUM PARCO DELLA MUSICA
Biglietto unico 8,00 euro (commissioni di agenzia escluse)
Abbonamento a tutte le lezioni 30 Euro

Secondo appuntamento il 17 febbraio con il ciclo “Ritorno al futuro – Lezioni di musica del XX e XXI secolo”, una rassegna di cinque lezioni prodotte dalla Fondazione Musica per Roma e dall´Accademia Nazionale di Santa Cecilia dedicate alla musica del secolo scorso con uno sguardo rivolto agli sviluppi della musica nel mondo contemporaneo e nel futuro.

L´appuntamento di domenica 17 nel Teatro Studio Gianni Borgna alle ore 11 vede protagonisti il musicologo Gianluigi Mattietti e la compositrice Kaija Saariaho.

La musica di Kaija Saariaho prende spesso spunto da arti figurative, da testi poetici, dalle possibilità di trasformazione del suono date dall'elettronica. Ma sono soprattutto i fenomeni naturali, i modelli biologici e fisici, le aurore boreali, le ninfee, il fumo, i cristalli, a suggerirle forme e materiali. È una musica complessa, finemente lavorata, fatta di contrasti carichi di tensione, di percorsi temporali spiraliformi, ma che si offre all'ascolto con grande immediatezza, come un oggetto seducente, fatto di superfici timbriche trascoloranti, insieme fragile e febbrile.

Gli appuntamenti a cadenza mensile saranno tenuti da musicologi e divulgatori come Gianluigi Mattietti e Guido Zaccagnini e dai compositori Michele dall´Ongaro, Kaija Saariaho, Michele Tadini e Carlo Boccadoro che affronteranno il tema della musica contemporanea come ad esempio la straordinaria esperienza della Scuola di Darmstadt, dove mossero i primi significativi passi figure fondamentali per la storia della musica moderna (tra gli altri, Luigi Nono, Bruno Maderna, Pierre Boulez e Karlheinz Stockhausen) per un´indagine che, arrivando ai nostri giorni, metterà a fuoco compositori imprescindibili del panorama contemporaneo (Steve Reich, John Adams) e parlerà delle possibilità di trasformazione del suono offerte dall´elettronica.

PROSSIMI APPUNTAMENTI:

Domenica 31 marzo
Michele Tadini – L'avventura del suono tra arte e scienza Lo sviluppo dell´indagine del timbro; dall´esperienza dei Futuristi alla musica concreta, dalla ricerca elettro acustica alla musica acusmatica.

Domenica 28 aprile
Carlo Boccadoro – America e non solo
Un percorso attraverso il minimalismo, movimento artistico di enorme influenza in tutto il mondo. Una musica che dall'America si mette in viaggio verso l'India e l'Africa, mentre in Europa si colora di barocco, di musica popolare tradizionale di memorie storiche. Vedremo come queste musiche parlano tra loro, si contaminano a vicenda, trasbordano nel mondo del rock, del pop, dell'elettronica. Una storia che non è ancora finita.

Domenica 12 maggio Guido Zaccagnini – Vienna, Darmstadt e oltre
Il babelico panorama musicale che ci si offre in questo primo scorcio del XXI secolo è la logica conseguenza del numero e della diversificazione delle traiettorie seguite dalla musica negli ultimi cento anni. Ma tra le varie correnti nate agli albori del Novecento, è indubbio che quella inaugurata da Schönberg nei primi anni Venti – condivisa o contestata che fosse – abbia avuto un ruolo centrale nei suoi destini. E ciò anche in virtù di una continuità che agli ideali della Seconda Scuola di Vienna fu garantita dalla nascita, a Darmstadt, dei “Corsi estivi per la Nuova Musica”. Nel giro di pochi anni presero a darsi convegno nella cittadina tedesca quei compositori – non a caso definiti da Mario Bortolotto “i nipotini di Webern” – che per alcuni decenni furono gli alfieri della Neue Musik: Boulez, Stockhausen, Nono, Berio, ecc. Ma a Darmstadt si affacciarono poi musicisti (Cage, Ligeti, Feldman, ecc.) che avrebbero impresso svolte radicali (quanto a stili compositivi, organici strumentali, forme e modalità esecutive, ecc.) di cui ancora oggi verifichiamo la portata e le conseguenze.
spazio
Invia a MySpace! Condividi su MySpace!
Condividi
EVENTOS EN ROMA

 Eventos de la semana
 Eventos en los próximos meses
 Eventos Especiales para Niños
 Festivales y ferias en Lazio

Busca un evento en Roma
Nombre del evento
Palabra clave
Ubicación